Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Scopri come Afas sta trasformando le farmacie comunali a Perugia

Vittoria Ferdinandi evidenzia il ruolo cruciale di Afas nella riorganizzazione della sanità territoriale, puntando su prevenzione e salute comunitaria.
  • La candidata sindaca di Perugia, Vittoria Ferdinandi, sottolinea l'importanza di Afas nel rafforzare il sistema sanitario locale.
  • Le farmacie comunali sono viste come pilastri essenziali per la salute pubblica, con un piano di potenziamento in linea con le nuove direttive del Dl Pnrr-semplificazione.
  • La visione di "Perugia per la Sanità Pubblica" include l'implementazione di tre case di comunità e servizi infermieristici disponibili 12 ore al giorno, 7 giorni su 7, con la presenza di medici H24.

La candidata sindaca di Perugia, Vittoria Ferdinandi, ha sottolineato l’importanza di Afas, l’unica azienda municipalizzata a capitale interamente detenuto dal Comune di Perugia, nel processo di riorganizzazione della sanità territoriale. Durante un incontro con una delegazione di lavoratori del comparto, alla presenza del consigliere comunale Francesco Zuccherini, Ferdinandi ha dichiarato che “l’intero sistema delle farmacie, sia pubblico che privato, rappresenta un patrimonio imprescindibile di competenze, professionalità e cura a vantaggio dell’intero sistema sanitario”. L’obiettivo è trasformare le farmacie comunali in veri e propri centri di prevenzione, salute e ascolto per i cittadini, soprattutto nelle aree periferiche.

Valorizzazione e Potenziamento delle Farmacie Comunali

Ferdinandi ha evidenziato la necessità di preservare e valorizzare Afas all’interno del sistema pubblico, richiamando l’attenzione su una gestione corretta, trasparente ed efficiente anche dal punto di vista finanziario, aspetto che non sempre è stato garantito in passato. La candidata sindaca ha proposto un sistema potenziato di farmacie comunali, in linea con le nuove direttive del Dl Pnrr-semplificazione, per erogare nuovi servizi ai cittadini e valorizzare il personale impiegato. Le farmacie sono considerate pilastri essenziali per la salute pubblica e la sicurezza sanitaria della comunità, e il loro potenziamento è visto come un passo fondamentale per garantire un servizio sanitario accessibile ed efficiente per tutti i cittadini.

La Visione di “Perugia per la Sanità Pubblica”

La lista “Perugia per la Sanità Pubblica”, che sostiene la candidatura di Vittoria Ferdinandi, promuove l’idea di una città che rafforza i servizi territoriali attraverso l’implementazione di tre case di comunità, servizi infermieristici aperti 12 ore al giorno, 7 giorni su 7, e la presenza di medici H24. Queste proposte sono state presentate in vista delle elezioni comunali del 8 e 9 giugno 2024, con l’obiettivo di fare della sanità il primo tema di confronto politico. La lista si impegna a essere uno stimolo per la maggioranza in caso di vittoria, o una forza di contrasto alla politica sanitaria della maggioranza in caso di sconfitta, sottolineando che “sulla sanità non si scherzi” e che la sanità non deve essere soltanto un tema di campagna elettorale.

Bullet Executive Summary

La candidatura di Vittoria Ferdinandi e la sua visione per il futuro della sanità pubblica a Perugia pongono l’accento sulla valorizzazione e il potenziamento delle farmacie comunali, nonché sull’importanza di integrare servizi sanitari accessibili e di qualità all’interno della comunità. Afas emerge come un elemento chiave in questo processo, rappresentando un modello di come le farmacie possano evolvere per rispondere meglio alle esigenze dei cittadini, specialmente in aree meno servite. La nozione base di farmaceutica correlata a questo tema è l’importanza delle farmacie come primo punto di accesso alla salute per la popolazione, offrendo non solo medicinali ma anche consulenza e servizi di prevenzione. A un livello più avanzato, si riflette sull’evoluzione del ruolo delle farmacie all’interno del sistema sanitario, che oltre a dispensare farmaci, possono diventare centri di salute comunitari, offrendo servizi sanitari integrati e contribuendo alla prevenzione delle malattie e alla promozione della salute pubblica. Questa visione stimola una riflessione sulla necessità di un approccio più olistico e integrato alla salute pubblica, che valorizzi le risorse esistenti e le innovi in funzione delle esigenze attuali e future della comunità.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

3 commenti

  1. Ah certo, ora spendiamo un sacco di soldi per potenziare le farmacie quando manco ci sono i medici nelle case di cura. Prima risolviamo i problemi grossi, poi pensiamo ai dettagli.

  2. Le farmacie comunnali sono la colonna portante garantendo lu2019accessibilità ai servizi sanitari in zone dove altrimenti sarebbero inesistenti. L’iniziativa di Ferdinandi é un segno di attenzione verso una sanita più inclusiva e distribuita equamente.

  3. Non so come possa essere efficace ristrutturare tutto sulle farmacie comunnali. Non é che solo perché il comune gestisce direttamente migliorerà la salute pubblica. #scettico

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *